benvenuti nel mio catalogo

Dicono di me:

Conti aperti col subliminale

“L’artista infatti è condotto ben oltre gli evidenti “debiti” sopracitati dalla sua sensibilità assolutamente contemporanea. Si vede che respira a pieni polmoni le sottili contraddizioni e ambiguità del presente. Come nelle due amanti che si abbracciano, a rappresentare la dolcezza e insieme la malinconia del pianeta Lesbo o come nella frequentatrice d’osterie che osserva, androgina, dall’alto, con un velo di ansiosa tristezza, il rosso bicchiere di vino che si accinge ad assaporare quasi preferisse solo guardarlo. In questa poetica dei subliminale c’è forse l’identità estetica più personale e profonda del giovane pittore romagnolo. La sua cifra stilistica più genuina e probabilmente la chiave del suo futuro creativo.” Ivan Simonini 2014

 

 

google-site-verification: google37b3f485bcaa7eb2.html

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: